Il volto nascosto dell’economia ospedaliera. L’ospedale di Sant’Andrea di Vercelli nei secoli XIV e XV

Main Article Content

Antonio Olivieri

Abstract

L’analisi di quattro registri di canoni di affitto di beni fondiari tre- e quattrocenteschi dell’ospedale di Sant’Andrea di Vercelli fa emergere alcuni aspetti dell’amministrazione patrimoniale e dell’economia ospedaliera: da un lato si coglie un’evoluzione nelle tecniche di registrazione dei pagamenti; dall’altro si chiarisce la natura del rapporto economico tra ospedale e affittuari, che si differenziava per la collocazione topografica del bene e per l’estrazione degli affittuari, cittadina (si trattava in genere artigiani) o rurale. La registrazione accurata della corresponsione dei canoni, con l’annotazione dei ritardi, dell’accumularsi di debiti a carico dell’affittuario, della sostituzione del pagamento dei fitti in natura o denaro con il pagamento in prodotti del lavoro artigiano o giornate di lavoro fa risaltare i tratti specifici dell’economia dell’ente, volta a produrre ricchezza in vista dell’alimentazione della vita ospedaliera nel suo complesso.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Olivieri, A. (2016). Il volto nascosto dell’economia ospedaliera. L’ospedale di Sant’Andrea di Vercelli nei secoli XIV e XV. Reti Medievali Rivista, 17(1), 189-217. https://doi.org/10.6092/1593-2214/502
Sezione
Saggi in Sezione monografica