Simone da Marville, un giurista e diplomatico tra il Papato e l’Impero († ante 1326)

Main Article Content

Timothy Salemme
https://orcid.org/0000-0003-2137-0628

Abstract

Con l’elezione a re dei Romani nel 1308, la corte comitale di Enrico VII di Lussemburgo si trasforma radicalmente: non soltanto essa si ingrandisce e internazionalizza, ma accoglie un numero crescente di esperti del diritto, della finanza e della scrittura che mettono al servizio del nuovo sovrano le loro competenze tecniche. Scopo di questo saggio è quello di ricostruire la carriera e il profilo di uno di questi professionisti, Simone da Marville, giurista e diplomatico che, dopo numerosi anni trascorsi alla Curia apostolica, fu “prestato” da Clemente V a Enrico VII, assicurando la funzione di secretarius del futuro imperatore fino alla vigilia della Romfahrt.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Salemme, T. (2020). Simone da Marville, un giurista e diplomatico tra il Papato e l’Impero († ante 1326). Reti Medievali Rivista, 21(2). Recuperato da http://www.politics.unina.it/index.php/rm/article/view/6868
Sezione
Saggi